«Fare casa, costruire la Chiesa»: Giornata Diocesana dei Ministranti

«Fare casa, costruire la Chiesa»: Giornata Diocesana dei Ministranti

«Fare casa, costruire la Chiesa»: Giornata Diocesana dei Ministranti

«Fare Casa, costruire la Chiesa»: questo è il tema della Giornata Diocesana dei Ministranti 2024, svoltasi lo scorso 25 aprile a Selargius, presso la Parrocchia del SS. Salvatore.

A colorare i locali della parrocchia retta dai religiosi orionini c’erano ben 105 ministranti, provenienti da 12 parrocchie della Diocesi.

Ad accogliere i presenti è stato il nostro Arcivescovo Giuseppe, che ha espresso la gratitudine per il servizio svolto alla Chiesa da parte dei piccoli chierichetti e ricordato il loro compito di testimonianza e amore alla Chiesa.

La giornata si è poi svolta a partire da un breve sketch sul tema dell’incontro e una catechesi a cura di don Roberto Ghiani, Rettore del Seminario Arcivescovile e Direttore dell’Ufficio per la Pastorale vocazionale, che ha offerto ai giovani ministranti alcune piste di riflessione sulla vita ecclesiale a partire dal brano di Ef 2,19-22.

La riflessione a partire da quanto ascoltato è poi proseguita con le attività preparate e guidate dai giovani animatori della Parrocchia Madonna della Strada.

Al centro della giornata l’Eucarestia presieduta da Mons. Ferdinando Caschili e animata dai canti del coro giovanile diocesano. Nel corso della sua omelia, il Vicario Generale ha esortato i ministranti presenti a partecipare con intensità ed entusiasmo a momenti diocesani di questo genere per vivere con rinnovato slancio l’esperienza cristiana nelle comunità parrocchiali in cui prestano il loro generoso servizio.

Nel pomeriggio, al termine delle attività e con i ringraziamenti di don Ghiani, si è conclusa la Giornata Diocesana dei Ministranti 2024 con il desiderio di rivederci tutti in estate per vivere il Campo estivo per ministranti, sul quale saranno presto fornite indicazione più precise.

Leonardo Piras

Ultime News

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma Mi chiamo Cristiano Pani, ho 21 anni e quest’anno ho terminato il biennio filosofico presso il Pontificio Seminario Romano Maggiore. In questi due anni che ho trascorso a Roma ho prestato servizio nella...

Giornata Diocesana Ministranti 2024

Giornata Diocesana Ministranti 2024

Giornata Diocesana Ministranti 2024 

🗓 Giovedì 25 aprile si svolgerà la Giornata Diocesana Ministranti.

⛪️ Sarà un’occasione per condividere un momento di festa, di incontro e di preghiera con tanti altri bambini e ragazzi che svolgono il prezioso servizio all’altare.
✝️ L’appuntamento è alle 9 presso la Parrocchia SS. Salvatore a Selargius.
📝 Compila il modulo di iscrizione e invialo all’indirizzo email pastoralevocazionale.cagliari@gmail.com.
🔉Vi aspettiamo!

Ultimi Eventi

Corpus Domini cittadino

Corpus Domini cittadino

Corpus Domini cittadino Domenica 02 giugno 2024 alle ore 19:00, presso la Parrocchia S. Eusebio di Cagliari, la...

Giornata Diocesana Ministranti 2023

Giornata Diocesana Ministranti 2023

Giornata Diocesana Ministranti 2023 

“Perché anche voi facciate come io ho fatto a voi” (Gv 13, 15): questo il tema scelto per la Giornata Diocesana dei Ministranti, che si è svolta venerdì 28 aprile, ponendo l’accento sulla dimensione del servizio, che i bambini delle tante comunità parrocchiali della nostra Chiesa diocesana vivono settimanalmente, nell’impegno del servizio all’altare.

La giornata si è svolta come di consueto negli spazi del Seminario Arcivescovile, che ha accolto più di 250 ministranti, pronti a rivivere – o a vivere per la prima volta – l’esperienza di questo incontro diocesano, che ormai è diventato appuntamento fisso da tanti anni per molti. Accolti da musica, gioia e balli, i vari gruppi hanno preso posto nell’Aula magna del Seminario e, dopo l’accoglienza, la catechesi tenuta da don Roberto Ghiani Rettore del Seminario, ha aperto la giornata.

Il tema scelto quest’anno è stato presentato ai ministranti con una rappresentazione del brano della lavanda dei piedi (Gv 13, 1-15), messa in scena dai seminaristi e da alcuni animatori degli oratori della nostra Diocesi. La riflessione proposta è stata quella di vivere nella propria vita questo stesso gesto che Gesù ha fatto verso i suoi discepoli: vivere, nel concreto, quello che si celebra nella liturgia e fare della propria vita un servizio di lode. Così l’esempio di Gesù non rimane circoscritto al momento dell’Ultima Cena, ma vive continuamente nell’esistenza cristiana per il servizio ai fratelli e al Signore.

Terminata la catechesi i ministranti, divisi in gruppi, hanno preso parte a un grande momento ludico, a cui ha fatto seguito la celebrazione della Santa Messa presieduta dal Vicario generale, Mons. Ferdinando Caschili, il quale ha ricordato la figura di San Luigi Maria Grignon de Monfort nel giorno della sua memoria. Attraverso la liturgia del giorno e dei giorni precedenti, il Vicario ha evidenziato l’importanza della dimensione del cammino, fondamento dell’esistenza cristiana: il servizio prende sostanza quando ci si mette dietro i passi di Gesù, dietro il suo esempio e la vita dei santi, i quali in particolare hanno mostrato quanto sia bello seguire il Signore. Come i discepoli che corrono dopo aver visto la tomba di Gesù vuota, come i discepoli di Emmaus e come Paolo dopo l’incontro con il Signore, così il cristiano è chiamato a camminare per incontrare il Signore sulle vie del mondo e annunciare ai fratelli che Cristo è risorto.
L’evento si è poi concluso, dopo il pranzo, con le premiazioni: la gioia dell’incontro, il servizio, il cammino e la fraternità sono stati il centro di questa Giornata dei Ministranti del 2023. Forse la pandemia aveva fatto dimenticare quanto fosse bello vivere momenti del genere, capaci di far fare un’esperienza di Chiesa viva e presente; alla fine, sono anche queste le occasioni che ci ricordano che siamo membra del corpo di Cristo, che non siamo soli ma un’unica famiglia, un unico gregge intorno all’unico pastore, Cristo Signore.

Lorenzo Vacca

Ultime News

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma Mi chiamo Cristiano Pani, ho 21 anni e quest’anno ho terminato il biennio filosofico presso il Pontificio Seminario Romano Maggiore. In questi due anni che ho trascorso a Roma ho prestato servizio nella...