«Fare casa, costruire la Chiesa»: Giornata Diocesana dei Ministranti

«Fare casa, costruire la Chiesa»: Giornata Diocesana dei Ministranti

«Fare casa, costruire la Chiesa»: Giornata Diocesana dei Ministranti

«Fare Casa, costruire la Chiesa»: questo è il tema della Giornata Diocesana dei Ministranti 2024, svoltasi lo scorso 25 aprile a Selargius, presso la Parrocchia del SS. Salvatore.

A colorare i locali della parrocchia retta dai religiosi orionini c’erano ben 105 ministranti, provenienti da 12 parrocchie della Diocesi.

Ad accogliere i presenti è stato il nostro Arcivescovo Giuseppe, che ha espresso la gratitudine per il servizio svolto alla Chiesa da parte dei piccoli chierichetti e ricordato il loro compito di testimonianza e amore alla Chiesa.

La giornata si è poi svolta a partire da un breve sketch sul tema dell’incontro e una catechesi a cura di don Roberto Ghiani, Rettore del Seminario Arcivescovile e Direttore dell’Ufficio per la Pastorale vocazionale, che ha offerto ai giovani ministranti alcune piste di riflessione sulla vita ecclesiale a partire dal brano di Ef 2,19-22.

La riflessione a partire da quanto ascoltato è poi proseguita con le attività preparate e guidate dai giovani animatori della Parrocchia Madonna della Strada.

Al centro della giornata l’Eucarestia presieduta da Mons. Ferdinando Caschili e animata dai canti del coro giovanile diocesano. Nel corso della sua omelia, il Vicario Generale ha esortato i ministranti presenti a partecipare con intensità ed entusiasmo a momenti diocesani di questo genere per vivere con rinnovato slancio l’esperienza cristiana nelle comunità parrocchiali in cui prestano il loro generoso servizio.

Nel pomeriggio, al termine delle attività e con i ringraziamenti di don Ghiani, si è conclusa la Giornata Diocesana dei Ministranti 2024 con il desiderio di rivederci tutti in estate per vivere il Campo estivo per ministranti, sul quale saranno presto fornite indicazione più precise.

Leonardo Piras

Ultime News

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma Mi chiamo Cristiano Pani, ho 21 anni e quest’anno ho terminato il biennio filosofico presso il Pontificio Seminario Romano Maggiore. In questi due anni che ho trascorso a Roma ho prestato servizio nella...

Una Settimana Santa di celebrazioni e incontri

Una Settimana Santa di celebrazioni e incontri

Una Settimana Santa di celebrazioni e incontri 

Preghiera, formazione e comunità: è all’insegna di queste tre parole che è trascorsa la Settimana Santa per il Seminario Arcivescovile di Cagliari. Nei giorni centrali dell’anno liturgico, inaugurati con la solenne celebrazione della Domenica delle Palme, i seminaristi si sono raccolti attorno al loro arcivescovo, S.E.R. Mons. Giuseppe Baturi, per vivere il cuore del Mistero celebrato durante il Triduo santo.

Le giornate sono state segnate dalla preghiera comunitaria della liturgia delle ore nella Chiesa Cattedrale insieme al Capitolo metropolitano e dalle varie celebrazioni della liturgia e della pietà popolare. La comunità del Seminario ha vissuto insieme al presbiterio della Diocesi l’importante celebrazione della Messa del Crisma, a cui è seguito il consueto momento conviviale presso l’Episcopio. La partecipazione alla Messa in Coena Domini, alla celebrazione della Passione del Signore, alla Veglia pasquale e alla celebrazione serale nella Domenica di Pasqua hanno dato il ritmo alla vita di quei giorni. La presenza in Cattedrale ha permesso inoltre ai seminaristi di toccare con mano le tradizioni consegnateci dalla pietà popolare, gesti profondamente umani con cui viene espressa spontaneamente la fede anche dei più semplici: l’accoglienza del Crocifisso di San Giovanni (Su Monumentu) tra i canti dell’Arciconfraternita e Su Scravamentu (lo schiodamento), con la deposizione del Cristo morto accolto con commovente tenerezza dalle donne, sono il volto di una fede che tocca la carne umana. Oltre alla Cattedrale, i seminaristi hanno garantito un servizio liturgico anche per il Triduo pasquale al Monastero delle Carmelitane Scalze a Terra Mala.

Il clima di preghiera, favorito da alcuni momenti per la riflessione personale, si è intrecciato con alcune meditazioni e momenti di condivisione: Mons. Mario Ledda ha proposto una meditazione centrata sul capitolo 22 di Luca, Suor Assunta Corona ha mostrato le difficoltà dell’epoca moderna per la fede. I due momenti di condivisione comunitaria, incentrati sul tema degli affetti e dell’amicizia a partire dal testo “I quattro amori” di C.S. Lewis, hanno dato possibilità di scambio su esperienze concrete di rapporti affettivi.

Diversi inoltre sono stati i momenti di informalità, che hanno arricchito le giornate della Settimana Santa: sono occasioni particolarmente favorevoli di reciproca conoscenza, scambio e condivisione specialmente per i seminaristi che non risiedono in Diocesi.

Così, attraverso la preghiera, la formazione e la condivisione, i seminaristi hanno vissuto intensamente il Mistero pasquale, arricchendo il loro percorso spirituale e la loro crescita personale e comunitaria.

Davide Ambu

(Foto di Francesco Cara, Michele Fanunza, Enrico Muscas, Davide Ambu)

Ultime News

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma Mi chiamo Cristiano Pani, ho 21 anni e quest’anno ho terminato il biennio filosofico presso il Pontificio Seminario Romano Maggiore. In questi due anni che ho trascorso a Roma ho prestato servizio nella...

Celebrazioni e incontri nella Settimana Santa

Celebrazioni e incontri nella Settimana Santa

Celebrazioni e incontri nella Settimana Santa 

La comunità del Seminario Arcivescovile si raccoglierà attorno al suo Arcivescovo, S.E.R. Mons. Giuseppe Baturi, in occasione delle celebrazioni liturgiche della Settimana Santa, specialmente nel Triduo pasquale.

Oltre alla preghiera liturgica comune, vissuta nella Chiesa Cattedrale insieme al Capitolo Metropolitano, i giorni saranno scanditi da alcuni momenti formativi e di condivisione.

Calendario delle celebrazioni e degli incontri

Ultimi Eventi

Corpus Domini cittadino

Corpus Domini cittadino

Corpus Domini cittadino Domenica 02 giugno 2024 alle ore 19:00, presso la Parrocchia S. Eusebio di Cagliari, la...

Giornata Diocesana Ministranti 2024

Giornata Diocesana Ministranti 2024

Giornata Diocesana Ministranti 2024 

🗓 Giovedì 25 aprile si svolgerà la Giornata Diocesana Ministranti.

⛪️ Sarà un’occasione per condividere un momento di festa, di incontro e di preghiera con tanti altri bambini e ragazzi che svolgono il prezioso servizio all’altare.
✝️ L’appuntamento è alle 9 presso la Parrocchia SS. Salvatore a Selargius.
📝 Compila il modulo di iscrizione e invialo all’indirizzo email pastoralevocazionale.cagliari@gmail.com.
🔉Vi aspettiamo!

Ultimi Eventi

Corpus Domini cittadino

Corpus Domini cittadino

Corpus Domini cittadino Domenica 02 giugno 2024 alle ore 19:00, presso la Parrocchia S. Eusebio di Cagliari, la...

Incontro di Natale con l’Arcivescovo

Incontro di Natale con l’Arcivescovo

Incontro di Natale con l’Arcivescovo 

La sera di venerdì 22 dicembre [2023] la comunità del Seminario Arcivescovile di Cagliari si è ritrovata per il consueto incontro di Natale alla presenza dell’Arcivescovo, S.E.R. Mons. Giuseppe Baturi. L’appuntamento è stata la seconda tappa per percorso formativo annuale sul tema delle relazioni. Aiutati dal testo di C.S. Lewis “I quattro amori”, i seminaristi si sono confrontati nello specifico sul mondo degli affetti, prendendo maggiore consapevolezza della complessità del tema.

Dopo una presentazione dei primi due capitoli, nella quale sono stati evidenziati gli elementi salienti della riflessione dell’autore in una prospettiva attualizzata, si è avviata la condivisione che si è focalizzata, tra gli altri aspetti, sulla distinzione tra l’amore inteso come bisogno e l’amore inteso come dono. Nel suo intervento, in chiusura di condivisione, l’Arcivescovo, ha voluto sottolineare l’importanza dell’esperienza personale nella condivisione e nella riflessione sui temi riguardanti gli affetti; Baturi ci ha tenuto a condividere i frutti del gruppo sinodale del carcere E. Scalas di Uta, che lo hanno molto rincuorato: i carcerati hanno costituito un gruppo di accoglienza per i nuovi detenuti e hanno voluto indirizzare una lettera al padre di Filippo Turetta, noto per l’omicidio di Giulia Cecchettin.

Dopo la condivisione, la serata è proseguita con il tradizionale canto della novena di Natale e la cena in convivialità. L’incontro è stato inoltre l’occasione di fraternità per i seminaristi in sede e fuori sede, che hanno festeggiato il recente accolitato (Tommaso), i due nuovi diaconi (don Andrea e don Claudio) e due compleanni (Paolo e Davide).

Davide Ambu

(Foto di Francesco Cara)

Ultime News

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma Mi chiamo Cristiano Pani, ho 21 anni e quest’anno ho terminato il biennio filosofico presso il Pontificio Seminario Romano Maggiore. In questi due anni che ho trascorso a Roma ho prestato servizio nella...