Andrea e Claudio: due novelli diaconi

Andrea e Claudio: due novelli diaconi

Andrea e Claudio: due novelli diaconi

Nella suggestiva cornice della Cattedrale di Cagliari, domenica 17 dicembre [2023], l’Arcidiocesi di Cagliari ha vissuto un momento di grande commozione e festa in occasione dell’ordinazione di due nuovi diaconi: don Giuseppe Andrea Pelgreffi e don Claudio Pireddu. La gioia e la partecipazione degli amici e familiari di Claudio e Andrea hanno pervaso la cerimonia di ordinazione, presieduta da S.E.R. Mons. Giuseppe Baturi, la quale ha rappresentato un’occasione di rinnovamento e impegno spirituale per la comunità ecclesiastica di Cagliari.

È proprio la gioia, come dono definitivo e duraturo, ad essere stato il richiamo battente della celebrazione. L’arcivescovo Mons. Baturi ha, infatti, sottolineato più volte nell’omelia la responsabilità del cristiano nell’annunciare e testimoniare la gioia cristiana. Essa non è legata, però, al possesso di beni effimeri, quanto invece alla presenza fedele del Signore, proprio per questo è un dono possibile sempre, anche nelle difficoltà. Oberando il fatto che il Risorto riscatta l’umanità dal nulla e dall’assurdo, scrivendo l’ultima parola sul destino dell’uomo, testimoniare la gioia non avrebbe alcuna credibilità. «La vita sarebbe assurda senza la nascita di un Dio che è penetrato come uomo nella nostra storia per farne un cammino, talvolta doloroso e talaltra pieno di allegria, verso una meta di eternità. La gioia di quel Dio-Bambino riscatta la vita dalla tentazione dell’insensato».

Oltre che dono, la gioia è, dunque, una responsabilità, che deriva dalla coscienza del cristiano di essere mandato a rendere testimonianza al Signore che porta gioia, verità e vita. In quest’ottica si comprende meglio il richiamo dell’Arcivescovo alla figura esemplare di Giovanni Battista, che «venne come testimone per dare testimonianza alla luce» (Gv 1,7). La vera testimonianza va, infatti, oltre le attività esterne, piuttosto deve rispondere alle domande fondamentali sulla propria identità, speranza, verità e amore che guidano la vita.

Questa profondità è la strada percorribile su cui aprire un dialogo con il mondo ferito degli uomini, dei giovani in particolare, che grida una domanda di senso: «che vuol dir questa / Solitudine immensa? Ed io che sono?» (Canto notturno di un pastore errante dell’Asia, G. Leopardi). Giovanni, dunque, rende vera testimonianza in quanto afferma la sua identità di inviato. La verità e la credibilità della sua parola stanno nella coscienza che la sua identità è un Altro da sé che deve far conoscere con un modo di vivere che non ha altro significato che preparare la Sposa all’incontro con lo Sposo (Gv 3,29).

La comunità tutta del Seminario Arcivescovile di Cagliari non può che unirsi all’augurio e alla preghiera dell’Arcivescovo, che Claudio e Andrea possano vivere il diaconato con consapevolezza per essere reali ministri della Luce: «Nell’annuncio della Parola di Dio, nel servizio alla mensa del Signore, nella diaconia della carità, siete inviati agli uomini per far conoscere e comunicare il Signore nel quale si compie ogni promessa di gioia, di verità, di vita. Non abbiate altra ragione e sarete persone liete che annunciano la vera letizia».

Alberto Caocci

Ultime News

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma Mi chiamo Cristiano Pani, ho 21 anni e quest’anno ho terminato il biennio filosofico presso il Pontificio Seminario Romano Maggiore. In questi due anni che ho trascorso a Roma ho prestato servizio nella...

Ordinazione diaconale di Claudio Pireddu e G. Andrea Pelgreffi

Ordinazione diaconale di Claudio Pireddu e G. Andrea Pelgreffi

Ordinazione diaconale di Claudio Pireddu e G. Andrea Pelgreffi 

Domenica 17 dicembre 2023 alle ore 18:00, presso la Cattedrale di S. Maria Assunta a Cagliari, Claudio Pireddu e G. Andrea Pelgreffi saranno ordinati diaconi per l’imposizione delle mani e la preghiera consacratoria di S.E.R. Mons. Giuseppe Baturi, Arcivescovo Metropolita di Cagliari e Segretario Generale della CEI.

Ultimi Eventi

Corpus Domini cittadino

Corpus Domini cittadino

Corpus Domini cittadino Domenica 02 giugno 2024 alle ore 19:00, presso la Parrocchia S. Eusebio di Cagliari, la...

Don Andrea ordinato presbitero

Don Andrea ordinato presbitero

Don Andrea ordinato presbitero 

Il 30 ottobre 2023, nella Collegiata di Sant’Anna a Cagliari, la comunità si è riunita per celebrare l’ordinazione presbiterale di Don Andrea Manunta.

Don Andrea, originario di Sant’Anna, ha coltivato la sua vocazione fin dalla giovane età, trascorrendo un periodo di studio a Roma, ospite del Seminario francese. Durante questa fase della sua formazione, ha avuto l’opportunità di frequentare la Comunità di Sant’Egidio, un’esperienza che ha segnato profondamente la sua visione del servizio e della compassione. Qui ha appreso l’importanza dell’ascolto e dell’accoglienza, specialmente verso coloro che vivono ai margini della società.

L’esperienza nella comunità di Sant’Egidio ha spinto Don Andrea a proseguire il suo servizio durante il diaconato, contribuendo attivamente nella comunità di San Pancrazio, una delle chiese più antiche di Roma. Questo servizio lo ha messo in contatto con molte persone e lo ha aiutato a comprendere appieno il significato della missione diaconale.

Il cammino di Don Andrea ha attraversato diverse tappe significative, dai suoi studi filosofici alla sua esperienza monastica e lavorativa, fino alla sua formazione nel Seminario francese a Roma. Queste esperienze lo hanno arricchito spiritualmente e lo hanno preparato a un ministero presbiterale basato sull’obbedienza totale e sull’amore per Dio e il prossimo.

Nell’omelia durante l’ordinazione, monsignor Giuseppe Baturi ha evidenziato l’importanza della totale consegna di sé, seguendo l’esempio di Cristo sulla croce. Don Andrea è chiamato a vivere la sua vocazione come una preghiera continua, una testimonianza vivente dell’amore e della misericordia di Dio per l’umanità.

Il presbitero diviene ciò che Cristo ha deciso di renderlo, e il suo scopo è portare la gloria di Cristo e la salvezza agli uomini. Questo richiede misericordia, compassione e la capacità di toccare le vite umane nella loro concreta umanità.

Don Andrea Manunta è stato affidato alla protezione di San Saturnino, Sant’Anna e alla misericordia di Maria, mentre la sua vita e il suo ministero sono destinati a portare frutti di gioia e vita eterna alla comunità.

In collaborazione con Davide Ambu

(Fotografie da Lidia Lai)

Ultime News

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma Mi chiamo Cristiano Pani, ho 21 anni e quest’anno ho terminato il biennio filosofico presso il Pontificio Seminario Romano Maggiore. In questi due anni che ho trascorso a Roma ho prestato servizio nella...

Don Antonio nuovo presbitero per la Chiesa di Cagliari

Don Antonio nuovo presbitero per la Chiesa di Cagliari

Don Antonio nuovo presbitero per la Chiesa di Cagliari 

Era gremita di fedeli la Basilica di S. Elena a Quartu lo scorso 14 ottobre per l’ordinazione presbiterale del diacono Antonio Miccichè.

Ad affollare la chiesa madre della città c’erano tanti quartesi, che hanno goduto del ministero di don Antonio negli ultimi tre anni, nonché amici e parenti giunti da Uta, comunità nella quale è nata e si è sviluppata la sua vicenda vocazionale.

Iniziando la sua omelia e commentando la pagina del profeta Isaia, l’Arcivescovo ha voluto ricordare il sanguinoso conflitto israelo – palestinese in atto in queste settimane. “Fa davvero impressione, mentre parte del nostro mondo, quello più vicino a noi geograficamente e culturalmente, è in fiamme, non risparmiando dal furore omicida i bambini e neonati, ascoltare stasera la profezia di Isaia: “Eliminerà la morte per sempre. Il Signore Dio asciugherà le lacrime su ogni volto, l’ignominia del suo popolo farà scomparire da tutta la terra, poiché il Signore ha parlato (25,8)”.

A partire dal Salmo 22, Mons. Baturi ha suggerito all’ordinando alcune caratteristiche tipiche del ministero del presbitero. “Tu sei con me. Caro don Antonio, la nostra missione – ha detto l’Arcivescovo – è offrire agli uomini, con la parola e i sacramenti, con la misericordia e la fraternità, la possibilità di riconoscere questo Tu, per appoggiarvisi, per camminare senza paura verso la felicità che ci attende alla mensa preparata per noi nel paradiso. Siamo mandati agli uomini per essere segno credibile di un Dio che è con noi, che parla, perdona, si offre come cibo ai viandanti! Siamo chiamati ad essere trasparenza di questo Tu che cammina con noi, ci guida e ci fa riposare. In lui tutto è riconciliato”.

Non è mancato poi un richiamo alla vocazione educativa della comunità ecclesiale, prospettiva che impegnerà la Chiesa cagliaritana nel prossimo futuro: “La nostra missione, caro Antonio, è anche di destare e educare veri operatori di pace, uomini e donne certe che il muro di separazione tra gli uomini, l’inimicizia, è stato abbattuto sulla croce nel corpo di Cristo (cf. Ef 2, 14). Operatori di pace sono i beati (cf. Mt 5,9), perché solo persone felici per l’incontro con il Signore possono andare incontro agli uomini offrendo e accogliendo l’amicizia, che della pace è inizio e promessa”.

Gioia anche il giorno seguente nella comunità di Uta, dove don Antonio ha presieduto per la prima volta l’Eucarestia nella parrocchiale di S. Giusta V. M. insieme ai presbiteri che lo hanno accompagnato in questi anni, ai familiari, agli amici e ai tanti concittadini utesi che hanno pregato con lui e per lui.

Tra l’altro, in data 16 ottobre 2023 l’Arcivescovo Giuseppe ha inviato don Antonio nella Parrocchia San Giorgio Vescovo in Donori perché la serva come parroco. A lui il nostro augurio, per lui e per la sua nuova comunità la nostra preghiera.

Leonardo Piras

(Fotografie da: Basilica S. Elena – Quartu S. Elena)

Ultime News

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma

Due anni di pastorale a Sant’Ugo: la mia esperienza a Roma Mi chiamo Cristiano Pani, ho 21 anni e quest’anno ho terminato il biennio filosofico presso il Pontificio Seminario Romano Maggiore. In questi due anni che ho trascorso a Roma ho prestato servizio nella...

Ordinazione presbiterale di don Andrea Manunta

Ordinazione presbiterale di don Andrea Manunta

Ordinazione presbiterale di don Andrea Manunta 

Lunedì 30 ottobre 2023 alle ore 18:00 presso la Collegiata di Sant’Anna a Cagliari, nel giorno della solennità di San Saturnino patrono della città, don Andrea Manunta sarà ordinato presbitero per l’imposizione delle mani e la preghiera consacratoria di S.E.R. Mons. Giuseppe Baturi, Arcivescovo Metropolita di Cagliari e Segretario Generale della CEI.

Don Andrea presiederà la sua prima Messa mercoledì 1° novembre 2023 alle ore 10:00 nella Parrocchia Collegiata di S. Anna in Cagliari.

Ultimi Eventi

Corpus Domini cittadino

Corpus Domini cittadino

Corpus Domini cittadino Domenica 02 giugno 2024 alle ore 19:00, presso la Parrocchia S. Eusebio di Cagliari, la...